Monthly Archives

giugno 2018

Music

The Beatles – Red&Blue AlbumFeatured

The Beatles – Red&Blue Album 62-70. Anno 1973

La prima musica in assoluto che mi ha raggiunto dopo aver salutato per sempre il sacco amniotico materno (e probabilmente anche durante la mia permanenza in esso).

4 ragazzi inglesi affacciati dalla ringhiera della tromba delle scale della EMI in Manchester Square ed incorniciati di rosso. E poi, 5 anni dopo, gli stessi ragazzi, la stessa ringhiera, la stessa tromba delle scale, lo spesso edificio. Ma qualcosa è cambiato. La cornice è blu. I capelli si sono allungati. Spuntano baffi, barbe, occhiali. Si fa fatica a riconoscerli. Siamo sicuri che sono gli stessi inglesi sorridenti di 5 anni addietro? Almeno due di loro sorridono di meno, o non sorridono affatto. “I quattro giovanotti che vivevano come chiusi in una bolla, nascosti al delirante fanatismo dei sostenitori e inseguiti da frotte di ragazzine urlanti, iniziano ad annusare il mondo e ogni nuova esperienza, bella o brutta che sia, si porta dietro una crescita artistica. Iniziano a farsi largo anche una notevole consapevolezza sociale e critiche sempre meno velate al conservatorismo della società inglese che il manager Brian Epstein fatica a tenere a freno”.

Continue reading
Comic & Book

Il Condominio di J. G. BallardFeatured

Il Condominio di J. G. Ballard

Non ricordo quando e da chi ho sentito parlare per la prima volta di Il Condominio di J. G. Ballard. Però era già da un po’ che volevo leggerlo quando, un paio di anni fa, sono entrata in libreria per comprare un regalo di compleanno e mi ci è caduto sopra l’occhio.

Così, oltre a Non Buttiamoci giù di Nick Hornby per il regalo, ho preso anche quello per me. E ho iniziato la lettura. In autobus, mentre andavo e tornavo dal lavoro, perché ho capito subito che la sera prima di dormire era meglio di no.

Ma non mi sono limitata a leggerlo. L’ho anche prestato in giro. Prima a mia mamma, che di solito divora qualsiasi libro in men che non si dica. Questo me l’ha restituito letto appena a metà (ed è sottile), dicendo che non ce la faceva ad andare avanti.

Continue reading
BOOKS

La Fantascienza CinematograficaFeatured

Roberto Azzara presenta: La Fantascienza Cinematografica – la seconda età dell’oro

R. Guardascione

Luke Skywalker, Darth Vader e i duelli a colpi di spade laser; i diafani alieni di Spielberg; Deckard e il replicante Roy sotto la pioggia; l’inarrestabile Terminator di Arnold Schwarzenegger; Ripley con un fucile su un braccio e una bambina sull’altro contro la regina aliena; ET «telefono casa»; RoboCop «vivo o morto, tu verrai con me!»; la metamorfosi di Jeff Goldblum e quelle della «Cosa» nella base artica; i vermi di Dune; il Predator con i capelli stile rasta… La fantascienza cinematografica del periodo compreso tra la fine degli anni Settanta e tutti gli Ottanta ha raggiunto un successo di pubblico e di critica mai toccati prima e regalato al genere alcune delle immagini più iconiche che ancora oggi resistono al passare del tempo. Per questo motivo possiamo considerare quell’epoca come una seconda età dell’oro del genere dopo quella degli anni Cinquanta.

Disponibile su: YoucanPrint   Ibs Libri   Amazon

 

Continue reading
Film & TV Series

The Evil DeadFeatured

Sembrava in agguato nella notte e attirava gli incauti. Finestre nere. Orrori innominabili. Un tocco gelido e una voce… Il benvenuto dei morti”

H.P. Lovecraft

The Evil Dead

È il 1981 e nel mondo della celluloide fanno il loro ingresso numerosi film che segneranno l’immaginario collettivo. Siamo nell’America dei Drive-In, il luogo più diffuso tra i giovani dove godersi la programmazione di film nell’intimità della propria vettura. Il mercato della cinematografia è aperto a produzioni di basso costo, capaci di raggiungere il grande pubblico proprio all’interno dei cinema all’aperto.

Sam Raimi, oggi regista e produttore affermato, era un giovane studente con l’ambizione di realizzare una propria produzione di livello superiore a quella proposta dal mercato. Da questa volontà e con l’entusiasmo per la realizzazione del cortometraggio – Within the woods del 1978 – che prende vita The Evil Dead (in Italia: La Casa).

The Evil Dead fu girato con 350.000 dollari e attirò l’interesse del produttore Irvin Shapiro che ne favorì la proiezione al Festival di Cannes nel 1982. La recensione entusiastica di Stephen King contribuì successivamente a convincere New Line Cinema a distribuire la pellicola.

Continue reading

Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per fornire alcuni servizi. Cliccando su ACCETTO permetti il loro utilizzo Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi